Le Inserzioni Dinamiche su Facebook: le DPA e le DABA

Vuoi ricevere questo contenuto in PDF via email?

Indice dei Contenuti

Introduzione

Vi sarà sicuramente capitato almeno una volta di navigare sul web, notare un prodotto interessante all’interno di un e-commerce, visualizzarlo o magari aggiungerlo al carrello senza acquistarlo e successivamente trovarlo come post sponsorizzato nel vostro feed di Facebook o di Instagram.

Quei post sponsorizzati prendono il nome di Inserzioni Dinamiche o Annunci Dinamici su Facebook, i quali mostrano ad un utente quegli specifici prodotti con i quali ha precedentemente interagito all’interno di un sito web o di un’app.

Facebook definisce le inserzioni dinamiche in questo modo:
’Gli annunci dinamici sono simili ad altri annunci su Facebook, Instagram, Messenger e Audience Network. Tuttavia, invece di creare individualmente un annuncio per ciascuno dei tuoi prodotti, crei un modello di annuncio che utilizza automaticamente immagini e dettagli dal tuo feed di dati per le cose che desideri pubblicizzare. Gli annunci dinamici utilizzano il pixel di Facebook o l’SDK per mostrare gli annunci a persone che hanno già mostrato interesse per la tua attività intraprendendo azioni che ti interessano sul tuo sito’’.

InIn questo articolo esamineremo nel dettaglio questa tipologia di inserzioni, distinguendo tra due tipologie (DPA e DABA), esaminandone i vantaggi e citando qualche consiglio tecnico per ottimizzarle.

Partiamo!

Inserzioni Dinamiche Facebook
Esempio di Annuncio Dinamico (Fonte: AdEspresso)


Le Dynamic Product Ads (DPA) e le Dynamic Ads for Broad Audiences (DABA)

Su Facebook, selezionando l’obiettivo “Vendita Prodotti del Catalogo’’ a livello di campagna, è possibile creare due diverse tipologie di inserzioni dinamiche che sembrano simili tra loro ma che in realtà presentano una differenza importante: le DPA e le DABA.

  • Le Dynamic Product Ads (DPA) sono una tipologia di annuncio dinamico attraverso la quale, in fase di retargeting, mostreremo ad un utente lo stesso e identico prodotto con il quale aveva interagito precedentemente all’interno del nostro e-commerce.

Immagine che contiene testo

Descrizione generata automaticamente

DPA Facebook

  • Le Dynamic Ads for Broad Audiences (DABA) sono invece una tipologia di annuncio dinamico attraverso il quale vengono mostrati ad un utente i nostri prodotti per i quali ha mostrato un interesse al di fuori del nostro e-commerce, magari in quelli dei nostri concorrenti.

Immagine che contiene testo

Descrizione generata automaticamente

DABA Facebook

La principale differenza, quindi, è a livello di pubblico: se nel caso della DPA La principale differenza, quindi, è a livello di pubblico: se nel caso della DPA mostreremo le nostre inserzioni ad un pubblico che ha già interagito coi nostri prodotti all’interno del nostro sito web, nel caso della DABA mostreremo le nostre inserzioni a utenti che non conoscono il nostro marchio ma che hanno dimostrato interesse per prodotti analoghi a quelli che vendiamo.

Di fattoDi fatto, con la DPA agiamo in fase bassa del funnel (BOFU) attraverso un remarketing puro mentre con la DABA operiamo in fase alta del funnel (TOFU) colpendo un pubblico tiepido, interessato alla nostra categoria di prodotti venduti.

A testimonianza di ciò, la scelta tra annuncio dinamico DPA o DABA avviene a livello di gruppo di inserzioni nella sezione ‘’pubblico’’, come si può facilmente notare dalle immagini sopra.

Il Catalogo Prodotti

Per poter lanciare inserzioni dinamiche su Facebook è necessario disporre di un catalogo prodotti, ovvero un feed di dati relativi ai prodotti del nostro e-commerce che Per poter lanciare inserzioni dinamiche su Facebook è necessario disporre di un catalogo prodotti, ovvero un feed di dati relativi ai prodotti del nostro e-commerce che devono essere esportati da quest’ultimo all’interno della piattaforma di Facebook.

Esportando questo feed di dati (generalmente si tratta di un foglio in formato .csv) forniremo a Facebook delle informazioni importanti riguardo i nostri prodotti in modo tale da permettere la creazione delle inserzioni dinamiche.

Se il nostro e-commerce vende pochi prodotti, è possibile creare il catalogo compilando il foglio anche manualmente. Se, invece, abbiamo un catalogo prodotti di elevate dimensioni si consiglia fortemente l’utilizzo di una delle numerose integrazioni presenti all’interno delle diverse piattaforme e-commerce, come ad esempio Flexify per uno store su Shopify.

Esempio di catalogo prodotti in formato .csv (Fonte: AdEspresso)

Come possiamo notare, all’interno del feed di dati del catalogo troviamo Come possiamo notare, all’interno del feed di dati del catalogo troviamo informazioni circa i nostri prodotti come, ad esempio, l’identificatore (id), l’indicazione circa la tipologia di prodotto, una descrizione, un collegamento ad una immagine del prodotto etc. Queste informazioni sono fondamentali affinché Facebook possa crearci automaticamente le creatività per i nostri annunci dinamici.

È possibile caricare e gestire il catalogo prodotti caricato nella sezione ‘’Gestione Vendite’’ all’interno del Business Manager di Facebook.

Sarà poi a livello di Gruppo di Inserzioni (Adset) della campagna ‘’Vendita Prodotti del Catalogo’’ in cui selezioneremo il catalogo prodotti da pubblicizzare per la nostra inserzione, eventualmente segmentato per insieme di prodotti.

Immagine che contiene testo

Descrizione generata automaticamente

I vantaggi degli annunci dinamici su Facebook

Nella definizione della nostra strategia di advertising, se disponiamo di un catalogo prodotti e se abbiamo impostato bene il tracciamento tramite Pixel, le campagne dinamiche DPA e/o DABA diventano fondamentali per il conseguimento di obiettivi di vendita e conversioni. Si tratta di campagne che non possono essere trascurate, in quanto presentano i seguenti vantaggi:

  • Inserzioni altamente pertinenti e personalizzate: essendo dinamiche, mostrano ad un utente specifici prodotti con la quale essi hanno già interagito e dimostrato interesse rendendo l’inserzione estremamente pertinente a quell’utente e personalizzata sulla base delle sue ricerche.
  • Posizionamenti ampi: è possibile pubblicare le nostre inserzioni dinamiche sui vari posizionamenti proprietari di Meta come Facebook (Feed, Stories, Colonna Destra e
  • Inserzioni altamente pertinenti e personalizzate: essendo dinamiche, mostrano ad utenti specifici prodotti con la quale hanno già interagito e dimostrato interesse rendendo l’inserzione estremamente pertinente a quell’utente e personalizzata sulla base delle sue ricerche.
  • Posizionamenti ampi: è possibile pubblicare le nostre inserzioni dinamiche sui vari posizionamenti proprietari di Meta come Facebook (Feed, Stories, Colonna Destra etc..), Instagram (Feed, Stories) ed Audience Network.
  • Facili da impostare e risparmio di tempo e fatica nella definizione delle creatività: Sono piuttosto semplici da impostare e non c’è bisogno di impegnarsi molto per le creatività poiché Facebook le crea automaticamente sulla base dei dati del feed. È possibile, tuttavia, personalizzare alcuni aspetti come i formati (carosello, raccolta, immagine singola o scegliere quelli dinamici), la cornice dell’annuncio, la descrizione, i titoli etc.
  • ROAS più elevati: Generalmente le campagne dinamiche, essendo estremamente pertinenti e personalizzate per ogni utente, generano il maggior numero di vendite a costi più bassi e generando quindi ROAS più elevati. Questo è tanto più vero per le DPA che, come detto, operano in fase di remarketing rivolgendosi ad un pubblico caldo.

Consigli sulla ottimizzazione degli annunci dinamici su Facebook

Gli annunci dinamici permettono di raggiungere risultati importanti in termini di vendite e ROAS dei nostri prodotti; tuttavia, alle spalle di essi vi deve essere sempre una strategia di fondo e un’ottimizzazione periodica da parte dell’inserzionista. In tal senso è utile approfondire tale argomento, citando alcuni consigli legati all’ottimizzazione delle inserzioni dinamiche su Facebook:

  • Le immagini dei prodotti linkate nel feed devono essere di buona qualità: poiché Facebook definisce automaticamente la creatività basandosi sui prodotti del catalogo, le immagini inserite nel feed devono avere una buona qualità, altrimenti l’inserzione sarà verosimilmente scadente con bassi CTR ed alti CPC.
  • Aggiornare il catalogo in caso di aggiunta o rimozione di nuovi prodotti: è importante assicurarsi che il catalogo venga aggiornato ogni qual volta vengono aggiunti o rimossi alcuni prodotti dal nostro store. Ciò può avvenire manualmente o automaticamente tramite apposite integrazioni. Quest’ultima opzione è fortemente consigliata in caso di cataloghi ampi e sottoposti a frequenti modifiche.
  • Nella creatività fornire testo e descrizione usando i campi dinamici del catalogo: oltre al testo principale che rappresenta il copy della nostra inserzione, fornire titolo e descrizione usando i campi dinamici del catalogo: spesso personalmente uso il nome del prodotto (nel titolo) e il prezzo del prodotto (nella descrizione) in modo tale da fornire subito all’utente le informazioni più importanti e ottenere click di maggiore qualità.

Immagine che contiene testo

Descrizione generata automaticamente

Campi dinamici

  • Segmentare il catalogo in insieme di prodotti se opportuno: questo è forse uno dei consigli di ottimizzazione più importanti, specie per gli store online che vendono tanti prodotti di categorie diverse. Segmentare per categoria di prodotto, per brand o per una delle tante variabili esistenti diventa fondamentale per la creazione di inserzioni precise e pertinenti, le quali generano i ROAS più elevati. Infatti, molto spesso lanciare una inserzione che pubblicizza tutto il catalogo, specie se ampio e variegato, rischia di essere piuttosto vaga e non risponde in modo preciso alle esigenze del cliente, ciò impatta sulle vendite e sul ROAS generato.
  • Testare diversi formati o usare i formati dinamici: Nella creazione dell’annuncio dinamico, Facebook ci fornisce diversi formati creativi da implementare e testare come ad esempio il formato Raccolta o Collection (ideale per dispositivi mobili ed altamente personalizzabile), e i classici formati immagine singola o carosello.

Ai fini dell’ottimizzazione di tali annunci si consiglia di testare ognuno di questi formati per individuare quello meglio performante o in alternativa sfruttare i c.d. formati dinamici, attraverso la quale Facebook autonomamente mostra le nostre inserzioni dinamiche utilizzando i diversi formati esistenti in modo tale da personalizzare le nostre inserzioni su una scala più vasta.

Nell’immagine sotto un esempio di inserzione dinamica con formato Raccolta:

Inserzioni Dinamiche Facebook
Formato Raccolta (Fonte: thenextscoop.com)


Come copertina centrale possiamo scegliere una foto od un video a nostra disposizione, i prodotti sottostanti invece vengono ripresi in modo dinamico dal nostro catalogo. Cliccando su di essi si finisce sulla pagina prodotto del nostro e-commerce.

Nell’immagine seguente, invece, l’opzione per i formati dinamici fornita da Facebook a livello di Inserzione (Ad Level):

Formati dinamici dell’inserzione dinamica

Selezionando tale opzione, lasciamo all’intelligenza artificiale di Facebook la scelta dei formati da utilizzare per ogni utente in modo tale da ottenere una personalizzazione ai massimi livelli. Personalmente scelgo spesso questa opzione essendo l’algoritmo di Facebook piuttosto avanzato.

  • Per le DPA, occhio alla finestra temporale di retargeting: molto spesso questa tipologia di annuncio dinamico crea un effetto sorpresa agli utenti, il quale è maggiormente efficace quanto più è ristretta la finestra temporale tra interazione con il prodotto e la visualizzazione dell’annuncio. Per tal motivo si consiglia vivamente di non estendere troppo la finestra temporale di retargeting altrimenti l’annuncio rischia di perdere quell’effetto sorpresa che lo caratterizza. Facebook permette di estenderla fino a 180 giorni dall’interazione col prodotto, tuttavia si consiglia di non estendere oltre i 30 giorni ma tale scelta varia a seconda del traffico dello store e del budget a disposizione.

Conclusioni

In conclusione, dell’articolo, spero che tu, lettore, avrai compreso l’importanza di questa tipologia di inserzioni. Se disponi di uno store online con un catalogo di prodotti pubblicizzabile su Facebook caricalo subito in piattaforma e definisci una strategia di advertising che comprenda al suo interno questa tipologia di campagne.

Noi di WebGas possiamo aiutarti in ciò, gestendo da tempo campagne dinamiche per e-commerce di vario tipo e natura con ottimi risultati in termini di vendite e ROAS.  

Contattaci per una prima sessione strategica in modo da definire un piano strategico per la tua pubblicità online. ⤵️

Altri Contenuti Interessanti

Creatività User Generated Content
Creatività
Giovanni

Le Creatività UGC (User Generated Content)

Benvenuto in questo nuovo articolo dove andremo a trattare, ancora una volta, il tema delle creatività per le nostre inserzioni su Facebook Ads.

In particolare, andremo ad affrontare una particolare tipologia di creatività: UGC User Generated Content.

Leggi di più »
Ads
Pietro Paolo Di Matteo

Facebook Ads Funnel per e-commerce: step e campagne necessarie

La piattaforma pubblicitaria di Facebook rappresenta una opportunità enorme per e-commerce che intendono raggiungere obiettivi di crescita del fatturato e dei profitti. La definizione di un Facebook Ads Funnel aiuta il brand a sfruttare al meglio queste opportunità e a contrastare le insidie contrapposte.

Leggi di più »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Di Più Su Di Noi

Casi Studio

Leggi le nostre storie di successo.

Dicono di Noi

Testimonianze e Recensioni.

Portfolio

Alcuni dei nostri lavori creativi .

Chi Siamo

Scopri la nostra storia e il nostro Team.

Risorse

Template e Risorse per migliorare il tuo Marketing.

Blog & News

Approfondimenti e Notizie per restare sempre aggiornato.

Richiedi un Preventivo Gratuito

Prenota una sessione strategica e scopri i risultati che possiamo raggiungere insieme.

Qualità Certificata

ISO 9001 International Quality Standard

Viale Carlo III di Borbone 8
81100 Caserta
Italy

VAT ID: IT04564820613

Ground Floor, 71 Lower Baggot Street
Dublin D02 P593
Ireland

Rimaniamo in Contatto

Seguici

Torna su

Grazie per aver compilato il modulo.

Verrai ricontattato entro 48 ore lavorative dal nostro team. 

CONTROLLA LA CARTELLA SPAM O PROMOZIONI SE NON RICEVI LA MAIL.