Google Analytics 4 (GA4) vs. Google Universal Analytics (UA): Novità e differenze

Indice dei Contenuti

Google Universal Analytics, recentemente anche noto come GA3, è prossimo al pensionamento. La fine di un’era di tracciamento e misurazione è alle porte e, no, non è un semplice aggiornamento di interfaccia. E’ un cambio di paradigma vero e proprio.

Google Analytics 4 vs universal analytics

Quando verrà chiuso e smetterà di funzionare Google Analytics UA?

Google ha annunciato che le proprietà di UA smetteranno di raccogliere dati a fine Giugno 2023.

Diventa fondamentale, quindi, iniziare a raccogliere dati quanto prima su GA4, preferibilmente entro Giugno 2022, in modo da avere un anno di confronto dati (YoY) su GA4.

Cos’è Google Analytics 4?

Google Analytics 4 è il nuovo software di misurazione e tracciamento di Google, evoluzione di Universal Analytics. Come il suo predecessore, Google Analytics 4 ci permette di misurare le interazioni con le nostre proprietà digitali.

Quali sono le novità di Google Analytics 4 rispetto a Universal Analytics?

Una delle principali novità di GA4 è sicuramente quella che permette di raccogliere dati da siti web e app nella stessa proprietà. Proprio per questo il nome beta di GA4 era proprio Google Analytics App+Web.

Google Analytics 4 però non è una semplice evoluzione incrementale rispetto a Universal Analytics, ma è un sistema di tracciamento e misurazione che utilizza logiche diverse.

Per questo motivo i dati di UA e GA4 non sono sovrapponibili e confrontabili. Infatti, non è nemmeno possibile importare dati da UA e GA4, il che rende ancora più importante iniziare ad utilizzare GA4 il prima possibile, preferibilmente prima di Giugno 2022.

GA4 infatti utilizza un approccio di raccolta e modellazione dei dati (data model) diverso rispetto a Universal Analytics, più flessibile e personalizzabile.

Mentre UA, infatti, basa la sua raccolta su Sessioni e Hits (pageviews), GA4 considera qualsiasi tipo di interazione come un evento. Da questo punto di vista è più simile al tracciamento di Facebook Ads e, infatti, gli eventi e i parametri sono simili.

La gestione degli eventi, così, diventa molto più completa e flessibile, permettendoci di tracciare e misurare qualsiasi tipo di evento con i relativi parametri personalizzati.

Oltre a poter tracciare qualsiasi tipo di evento, GA4 ci facilita il lavoro di misurazione offrendoci anche eventi tracciati automaticamente e una lista di eventi raccomandati per standarizzare le nostre best practices di tracciamento.

Gli eventi di GA4, infatti, si possono raggruppare in 4 categorie:

  • Eventi raccolti in automatico: eventi registrati di default da GA4, quando il tag viene attivato sul sito. Rispetto a UA che tracciava in automatico solo le Pageviews, GA4 traccia automaticamente molti più eventi come sessioni e coinvolgimento degli utenti. Qui la lista completa di eventi tracciati automaticamente da GA4.
  • Eventi di misurazione avanzata: sono eventi aggiuntivi non attivati di default ma tracciabili automaticamente attivando l’opzione di misurazione avanzata per i Data Streamds, come: Visualizzazioni di Pagine, Scroll di pagina, Click in Uscita, Ricerche su Sito, Coinvolgimento Video, Download di File
  • Eventi consigliati: sono gli eventi che bisogna tracciare manualmente aggiungendo codice sul sito o sulle app tramite Google Tag Manager o direttamente nei sorgenti. Google ci indica una lista completa di eventi raccomandati con relativi parametri necessari e opzionali per standardizzare la misurazione e renderla più facilmente comparabile. In questa categoria ovviamente rientrano tutti gli eventi e-commerce, che in UA appartenevano all’Enhanced e-commerce, come add_to_cart, view_cart, begin_checkout, purchase, etc. Qui una lista completa con tutti gli eventi consigliati da Google e i rispettivi parametri.
  • Eventi personalizzati: sono eventi che non sono inclusi negli eventi consigliati da Google ma che è possibile implementare in maniera flessibile, come vogliamo, a seconda delle nostre necessità.

Ad ogni evento di GA4 è possibile associare dei parametri. Ad esempio, per gli eventi di vendita online potremo associare parametri come la valuta (currency), il valore totale della transazione, gli id dei prodotti, etc.

Anche nel caso dei parametri, in GA4 c’è una lista di parametri consigliati (per gli eventi consigliati) ma è possibile anche creare parametri custom.

Nota per il naming degli eventi, GA4 utilizza una convenzione snake_case, con le parole concatenate da un trattino basso: nome_evento.

Altre Caratteristiche di GA4 e differenze con UA

Google Analytics 4, però, non si differenzia da Universal Analytics solo per un tracciamento degli eventi molto più flessibile e personalizzabile e per la possibilità di misurare dati web e dati app in una singola proprietà.

Tra le altre caratteristiche principali di GA4 abbiamo anche le seguenti:

  • Utilizzo del Machine Learning per l’attribuzione delle Conversioni e per analisi predittive più avanzate
  • Un migliore tracciamento cross-device
  • Connessione Gratuita a Google Big Query
  • Una migliore gestione della cancellazione dei dati
  • Una diversa misurazione di utenti e sessioni

Svantaggi di GA4

Ovviamente, non è tutto oro quello che luccica e ci sono anche degli svantaggi in GA4.

I principali svantaggi a mio avviso sono i seguenti:

  • La necessità di adattare il proprio sistema di tracciamento senza poter migrare i dati esistenti.
  • I limiti di data retention che al momento è impostabile al max su 14 mesi.
  • La disponibilità ancora limitata di Report Standard
  • La mancanza di viste
  • L’assenza di filtri avanzati
  • L’assenza di dimensioni di default e altre funzionalità non ancora disponibili

Ad ogni modo, lo switch è ormai irreversibile, quindi meglio adattarsi il prima possibile.

Consulenza GA4: Prenota una Sessione Gratuita

Se hai bisogno di supporto per la tua migrazione o setup di GA4, non esitare a contattarci nell’apposita pagina.

Richiedi una Consulenza su GA4

Compila il modulo a questa pagina per richiedere una consulenza su Google Analytics 4.

Risorsa: L’Infografica con tutte le differenze tra GA4 e UA

Se vuoi saperne di più sulla differenza tra GA4 e UA, scarica nostra infografica PDF che ti spiega visivamente in maniera molto chiara le principali differenze tra GA4 e UA.

Scarica l’Infografica

Tutte le differenze tra GA4 e UA in una semplice Infografica PDF.

Vuoi ricevere questo contenuto in PDF via email?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Contenuti Interessanti

Torna su

Grazie per aver compilato il modulo.

Verrai ricontattato entro 48 ore lavorative dal nostro team. 

CONTROLLA LA CARTELLA SPAM O PROMOZIONI SE NON RICEVI LA MAIL.